FEDERICA FALCHI

Il mio percorso formativo nasce da una passione per gli animali nata in tenera età e coltivata con dei percorsi sempre più specifici nel corso della vita.

La prima esperienza formativa è iniziata quando avevo 14 anni con l’ingresso in un’associazione di volontariato denominata “Il Rifugio Onlus” di Iglesias, che si è occupata di gestire un rifugio per cani a Barega nella periferia della città che è durata circa 10 anni.

Il mio primo passo nel mondo dell’addestramento risale invece al 2002, quando ho frequentato per diversi anni il centro cinofilo World Dog  di Marco Milia, istruttore UCIS che operava a Domusnovas.

Nel 2003 ho frequentato il corso Regionale per Guardie Zoofile presso la ASL n°7 di Carbonia conseguendo la qualifica in seguito al superamento di un esame nel giugno 2003 dello stesso anno.

Ad ottobre 2003 ho conseguito la qualifica di toelettatore per animali presso il Salone di Bellezza Bau Bau, di Madau Nadia, sito in via Civitaveccha3\H a Sassari.

Dal 2003 al 2007 ho partecipato ad alcuni stage di Utilità e Difesa, tenuti da Stefano Nardi al campo dell’allevamento “Le Tre Furie” in località Medau Su Cramu a Cagliari.

A Giugno 2007 ho iniziato il mio percorso formativo in Emilia Romagna, frequentando il corso di Istruttore Cinofilo presso l’Associazione ATMA Onlus con presidente e referente tecnico Monica Leonardi. La svolta di questo percorso fu la diversa modalità di approccio al cane, dove l’importanza della relazione uomo – cane diventa la base per costruire un corretto rapporto con il cane, lasciando quindi alle spalle un approccio più tradizionale e spesso strumentale.

Risale sempre a questo periodo il primo percorso formativo riguardante i disturbi del comportamento dei cani, dove fra le altre cose ho avuto modo di conoscere il medico veterinario comportamentalista Dott.ssa Maria Chiara Catalani, a tutt’oggi uno dei migliori medici veterinari specializzato nel comportamento dei cani in Italia.  

 A luglio 2008, iniziano i miei primi approcci alla Pet Therapy sempre a Cesena in un corso tenuto da Monica Leonardi per conto dell’ATMA Onlus.

A settembre 2008 inizia il mio percorso formativo all’Università di Sassari dove ho frequentato un corso di Operatore di Zooantropologia Assistenziale e ottenere l’abilitazione a lavorare in Pet Therapy con le mie due cagne, la meticcia Youma e la mia rottweiler, Vaniglia di Lizber. All’interno del corso, organizzato dall’Associazione Zooantropologica Sarda in collaborazione con la SIUA e l’università di Sassari ho avuto modo di conoscere numerosi professionisti di fama nazionale tra i quali Roberto Marchesini, Luca Spennacchio, Elena Garoni e Daniela Panozzo.

A febbraio 2009 ho conseguito il titolo di Educatore Cinofilo Csen – Settore Cinofilia durante una sessione d’esame tenuta a La Spezia.

A maggio 2009 ho aperto come Presidente la mia prima A.S.D. denominata Canis in Fabula. 

Ad ottobre 2009 ho conseguito il titolo di Istruttore Cinofilo Csen – Settore Cinofilia, specifico per lavorare sulle discipline cinosportive, ma soprattutto nell’educazione/riabilitazione dei cani che presentano disturbi del comportamento..

 A gennaio 2011 ho conseguito la qualifica di Tecnico di Mobility Dog e qualche mese dopo anche quella di formatore, giudice e tecnico Buon Cittadino a 4 Zampe®.

 Ad ottobre 2011 ho frequentato il corso base di T-Touch tenuto dal Pratictioner 1 Dott.ssa Valeria Rapezzi a Cesena.

A novembre 2011 ho aperto una nuova A.S.D.: “La Furiosa A.S.D.”. 

A febbraio 2012 ho frequentato un corso di Nose Work abbinato alla terapia comportamentale tenuto da Anne Lill Kvam e organizzato dalle colleghe di Feel Dog A.S.D. di Arzago D’Adda.

 

 

A Marzo 2012 è partito il primo corso patrocinato Ficss a Cesena, organizzato da una collaborazione fra “La Furiosa A.S.D.” e “Feel Dog A.S.D.” nella quale sono stata docente.

 

Da Marzo 2013 sono partiti i primi corsi per Educatori Cinofili interamente organizzati da “La Furiosa A.S.D.”.

A giugno 2013 ho frequentato un altro corso di t-touch tenuto dalla dott.ssa Valeria Rapezzi  

Il 29-30 giugno 2013 a Cesena abbiamo organizzato uno dei primi seminari riguardanti il modello de “Il canile del nuovo millennio” tenuto dal Dott. Pierluigi Raffo, ad oggi responsabile di diversi canili in tutta Italia.

A ottobre 2013 ho seguito un corso avanzato di t-touch sempre tenuto dalla dott.ssa Valeria Rapezzi.

A Settembre 2013 è partito il primo corso per Istruttori Cinofili che si vogliono specializzare nella riabilitazione comportamentale che ha avuto un équipe multidisciplinare costituita da diversi docenti: Monica Leonardi  Dott.ssa Valeria Rapezzi (per la parte riguardante il T-Touch), Dott.ssa Elena Garoni (medico veterinario comportamentalista e istruttore cinofilo) oltre me.

A Novembre 2013 sono stata docente esterno nel corso per Educatori Cinofili di Canile, organizzato da Arcadia Onlus, presso la struttura comunale del parco Canile di Rovereto, (TN).

A Dicembre 2013 ho iniziato dei progetti di Pet Therapy presso la mia struttura sita nella zona industriale di Iglesias, seguendo insieme a una équipe multidisciplinare alcuni utenti diversamente abili affetti da diverse patologie tra cui: sindrome di down, minori affetti da ADHD, adulti affetti da tetraparesi spastica e altri ancora. 

Da Gennaio 2014 sono stata Tutor Aziendale e Istruttore Cinofilo refente per Arcadia Onlus all’interno del Progetto Reli, progetto che stringe una collaborazione fra Arcadia Onlus, il Comune di Cagliari, il Consorzio Solidarietà e i SERD della ASL 8 della provincia di Cagliari, che prevede l’inserimento socio lavorativo di utenti ex – tossicodipenti all’interno del Canile Comunale di Cagliari. Questo progetto mi ha vista impegnata per due anni consecutivi fino a gennaio 2016, con l’ulteriore incarico di provvedere alla mappatura e redazione degli indici di adottabilità dei cani del canile, la riabilitazione dei cani patologici e la realizzazione dei percorsi pre e post adottivi degli stessi, secondo i protocolli stabiliti e registrati con marchio Arcadia Onlus, unica associazione in Italia ad aver ottenuto le certificazioni ISO 9001 e ISO 14001 presso la struttura comunale di Rovereto da essa gestita.  

Dal 13 Febbraio 2014 all’ 8 Maggio 2014 ho svolto un progetto di Pet Therapy presso l’istituto comprensivo statale “Randaccio - Tuveri – Milani” di Cagliari in favore di un minore affetto da autismo e svolto con l’integrazione del gruppo classe.

Da febbraio a maggio 2015 ho svolto un progetto di zooantropologia didattica denominato “FIDO A SCUOLA” organizzato presso la Scuola dell’Infanzia di Sestu “J. Gagarin”.

Nei mesi di Aprile-Maggio 2015 ho svolto un progetto di Terapia Assistita dagli animali Denominato “Impariamo dal Cane”, rivolto a un alunno diversamente abile presso una classe 5°elementare della“ Scuola dell’infanzia e Scuola Primaria, Direzione Didattica Giovanni Lilliu”,sita a Cagliari in via Filippo Garavetti 1.

 

 

Il 10-11 ottobre 2015 ho organizzato e frequentato un seminario tenuto dalla Dott.ssa Barbara Gallicchio (Medico Veterinario Comportamentalista, Giudice Enci ) riguardante le patologie del comportamento dei cani e le patologie più frequenti nei cani di canile che ha trattato i seguenti argomenti:

- conoscere e capire il comportamento normale del cane,

- cosa sono le patologie del comportamento e come si riconoscono,

- come distinguerle dagli errori di gestione,

- lo sviluppo mentale nel cane,

- blocchi maturazionali nel periodo evolutivo,

- quali sono i vincoli per tendenze ereditarie,

- la kennel syndrome o sindrome da privazione sensoriale,

- la sindrome dei gemelli, 

- l'attivazione degli algoritmi comportamentali,

- identificare le reazioni da stress,

- il cane aggressivo,

- differenza fra ansia, paure e fobie,

- sindrome depressiva e inibizione, 

- comportamenti senza regole, 

- disturbi delle eliminazioni,

- sindrome da disfunzione cognitiva,

- descrizione e prevenzione dei problemi comportamentali nei cani ospitati in canile.

A Ottobre 2015 è iniziato un progetto di Pet Therapy organizzato dal Plus del Distretto Socio Sanitario di Iglesias, impiegando i contributi provenienti dal progetto Home Care Premium finanziato dall’Inps – gestione ex INPDAP-  che ha avuto termine a fine maggio 2016.

Tale progetto è stato suddiviso in due rami operativi, una parte ha riguardato diversi progetti di Zooantropologia didattica in 8 scuole di diversi ordini e gradi ( dalle scuole elementari alle scuole superiori) mentre l’altra ha previsto sia delle Attività Assistite dagli Animali per dei gruppi omogenei di utenti che due progetti di Terapia Assistita dagli Animali per due utenti che necessitavano di maggiore assistenza e richiedevano necessariamente un rapporto uno a uno durante gli incontri. Al progetto denominato “Io, tu e Marley” hanno preso parte dodici utenti tra adulti e adolescenti affetti da disabilità diverse: sindrome di down, autismo, epilessia, sindrome della x fragile, ritardi cognitivi medio lievi, mutismo selettivo, adhd ed altre ancora.

Il 5-6 marzo 2016 ho organizzato e frequentato un seminario tenuto dalla Dott.ssa Barbara Gallicchio (Medico Veterinario Comportamentalista, Giudice Enci ) riguardante l’alimentazione naturale del cane, la sterilizzazione e il maltrattamento genetico nella selezione del cane, le cui tematiche sono dettagliate meglio di sotto.

Quali sono i vantaggi di un alimentazione naturale:controllo di qualitá e quantitá dei nutrienti;nessuna sostanza tossica presente nell´alimentazione,varietá alimentare.

Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei cani.

Cibi adatti e inadatti, le caratteristiche dell´alimentazione industriale. 

I diversi tipi di dieta naturale : 

- Dieta casalinga tradizionale con cibo cotto o misto crudo, 

- Dieta BARF,

- Paleo Lifestyle,

- Nutrigenomica .

Che cosa si intende per Maltrattamento Genetico, le cause coscienti e incoscienti; il maltrattamento causato da tratti morfologici richiesti dagli standard di razza, il Maltrattamento indipendente dalle richieste degli standard, le Puppy Mill, la sterilizzazione a tappeto (pro e contro).

Come uscirne da questa selezione errata, quali sono le modifiche adeguate da applicare agli standard e quali le buone regole di allevamento, la limitazione della consanguineitá, le vie di fuga,gli incroci, i DNA Test, come usarli per averne vantaggio, tutte le strategie per riportare l´allevamento selettivo sulla retta via. 

 

 Durante questi anni ho avuto modo di frequentare anche alcuni stage tecnico sportivi riguardanti diverse discipline cino-agonistiche:

·         stage di Agility Dog organizzato dal CUD Cagliari e tenuto da Masha Stranj

·         uno stage di Agility Dog organizzato dal Kerberos Agility Team e tenuto da Marco Giavoni

·         uno stage di Obedience organizzato da “ Canis in Fabula A.S.D.” e tenuto da Monica Leonardi

·         uno stage di Obedience e stage di Clicker Training organizzato da “ Canis in Fabula A.S.D.”, “Passion Dog A.S.D.” e “Oasi del Cane” tenuto da Monica Leonardi

·         uno stage di Utilità e Difesa organizzato da “Oasi del Cane” di Olbia e tenuto da Patricia Pirisi e il suo staff

·         due stage di Sheep Dog organizzati e tenuti da Lyuba Musso presso l’agriturismo Ca’ Bianca a Sasso Marconi

·         due stage di disc – dog organizzati da “La Furiosa A.S.D.” e tenuti da Alessandro Preti

·         tre stage di Obedience organizzato da “La Furiosa A.S.D.” e tenuto da Luca Rossi

·         uno stage di Tricks organizzato da “La Furiosa A.S.D.” e tenuto da Patrycja Kowalczyk

·         uno stage di Agility Dog tenuto da Omar Babini

·         due seminari sul pronto soccorso nel cane, le zoonosi e le patologie ereditarie tenuti dalle dott.sse Paola Calcagnini e Francesca Ielo

·         uno stage di Obedience organizzato da “La Furiosa A.S.D.” e tenuto da Luca Rossi e Christine Feichtinger

·         uno stage di tricks tenuto da Manuela Satta

·         9 stage di obedience tenuti dalla pluri campionessa Valentina Balli, membro della nazionale Italiana ai mondiali dal 2008

·         Uno stage di sheepdog con luca fini

·         Ho organizzato e frequentato un corso commissari di ring di obedience ENCI dove ho avuto modo di conseguire anche questa importante qualifica (docenti del corso Esperto Giudice Anaela Tuzzi, commissario Roberto Monachino, Delegato ENCI Giovanni Schirru)

·         Un seminario interamente dedicato alla costruzione della motivazione e il lavoro in piano in agility (movimenti senza ostacoli, comandi direzionali, costruzione delle sequenze: focus, backchaining,anticipazioni) tenuto da Polona Bonac

·         Ho organizzato inoltre 3 gare nazionali ENCI di obedience grazie alla collaborazione del GSC-CUD sezione di Cagliari

 

A Gennaio 2017 si è conclusa la mia esperienza come membro dell’ASD La Furiosa e ho proseguito la mia attività come libero professionista, regolarizzando la mia posizione e ribattezzando la struttura con il nome di “La Furiosa Centro Attività Cinofile” di Federica Falchi, che verrà più brevemente indicato come “La Furiosa C.A.C.” con l’augurio che la squadra di agonisti cresca e conquisti molti C.A.C. nei diversi settori della cinofilia.

11 - 21 aprile e 3 – 12 – 15 maggio progetto di Zooantrolopologia didattica denominato “Il Cane Professore”, all’interno della classe: 1°A dell’Istituto Tecnico Agrario “Sante Cettolini” di Villamassargia per conto della cooperativa Sociale Isola Verde di Iglesias.

 

18 – 23 – 25 maggio progetto di Zooantrolopologia didattica denominato “Il Cane Maestro”, all’interno delle classi: 5B presso la Residenza del Sole e 2A a Corte Piscedda, entrambe a Capoterra per conto della cooperativa Sociale Isola Verde di Iglesias. Il progetto, articolato in 3 incontri per classe ha riguardato i seguenti argomenti:

-     Studio della comunicazione del cane, esercitazione didattica sulla lettura della comunicazione del cane durante la sua manipolazione, il corretto approccio al cane, traiettoria, modalità corretta di manipolazione e consegna di un boccone, la prevenzione delle morsicature, laboratorio di Bambility

 

Eventi formativi 2017:

  • 7 – 8 Gennaio seminario dedicato alla costruzione della motivazione e il lavoro in piano in agility con il cane ( scelta di stimoli e rinforzi e loro relativa gestione, autocontrolli, tricks propedeutici all’agility,movimenti senza ostacoli, lavoro sui montanti, comandi direzionali, costruzione delle sequenze: focus, backchaining,anticipazioni) tenuto da Polona Bonac
  • 28 – 29 Gennaio seminario sulla gestione dell’allenamento in Agility con Nicola Giraudi (durata, distanza, distrazioni, comprensione del percorso dal punto di vista del cane, comprensione degli errori, coe aiutare il cane)
  • 22 – 23 febbraio seminario sulla conduzione in Agility tenuto da Houni Orenius (linee e non ostacoli, i punti di destinazione, cambi di galoppo, tecniche di base: pivot, aeroplani, back, cambi dietro, i pettini, scelte e abbocchi, connessione, intenzione e segnali successivi, corretto uso delle braccia
  • 8 – 9 Aprile i fondamentali in agility tenuto da Omar Babini. Salti: lavoro stecche a terra, tecniche di salto( griglie, salto raccolto, salto allungato), le compressioni, indipendenza, i direzionali; le zone : to on to off, running, bascula. Tubi e Gomma. Slalom e relativi sistemi di inegnamento.
  • 6 – 7 maggio la costruzione del binomio tenuto da Daniele Scarano. Cooperazione, collaborazione, fiducia: gestione del pre-gara e della gara. Valutazione del binomio e delle sue problematiche: analisi delle potenzialità e dei limiti del binomio. Gestione della classe e del gruppo agonistico. Tecniche di allenamento: come costruire gli esercizi.  Come costruire il percorso agonistico del binomio.
  • 10 – 11 Giugno seminario con la Dott.ssa Marta Stella sui cenni di medicina Veterinaria di Primo Soccorso, il riscaldamento e il defaticamento del cane sportivo.

Seminario sulla preparazione atletica del conduttore con il Personal Trainer Fabio Fierro.

Seminario sul mental coaching. Il team building e le tecniche di rilassamento e della gestione dell’ansia da gara.

  • 25 – 26 Agosto stage di Obedience e Obbedienza Ipo con Anna Maria Cini
  • 16 – 17 Settembre stage di Obedience con Valentina Balli

21 – 22 Ottobre organizzazione gara nazionali ENCI di Obedience in collaborazione del GSC-CUD sezione di Cagliari.

 

Ovviamente il mio percorso formativo non è concluso qui e per questo 2017 ho già in programma diversi corsi e seminari che verranno puntualmente aggiornati, perché in questa professione come in tutte le altre la formazione è fondamentale.